venerdì, 18th Gennaio, 2019
Tutti gli stili Ale. Le Inglesi

Gli inglesi, sono stati i pionieri dello stile ale. Inventato diversi secoli fa, ha trovato una rapida espansione, per la sua alta fermentazione e per i sentori fruttati e speziati che fanno da padrone. Tra tutti gli stili Ale, ci soffermeremo sulle inglesi.

 

le birre inglesi in stile Ale

Old ale

Fa parte della famiglia delle strong ale. Si caratterizza per la sua gradazione alcolica piuttosto carica che oscilla tra i 6 e i 12% vol. Si presenta con un colore ambrato tendente allo scuro e con un chiaro aroma fruttato. Al gusto predomina il malto e il dolce, che fanno da contorno ad una corposità consistente. Il finale è secco e corto.

 

Bitter

E’ la classica birra in stile ale inglese. Si presenta con un colore ambrato scuro. Il luppolo inglese fa da padrone, con un chiaro carattere amaro. Presenta un corpo leggero e una gradazione alcolica molto bassa, che si attesta intorno ai 5% vol. Presenta alcune varianti, come la Ordinary e la Best. La variante più alcolica e corposa è la Strong.

 

Pale Ale

Simile alla bitter se paragonata al corpo, ma con un carattere più amaro e luppolato. Si presenta con un colore arancio ambrato. Nonostante il suo luppolo spinto (puramente inglese), trova un ottimo bilanciamento con il malto, che alleggerisce il sentore amaro. A questo si associa un grado alcolico piuttosto moderato.

 

Ipa

La India Pale Ale, è una birra creata a suo tempo per sopravvivere ai lunghi viaggi, che le colonie ingelsi, facevano fino alle Indie durante il 1700. Per resistere a tale viaggio, i mastri birrai dell’epoca, usavano una cospicua quantità di luppolo, che come risaputo, ha proprietà antiossianti. Si presenta come una birra dal colore oro o ramato, molto luppolata e con un aroma complesso. Si caratterizza per il suo amaro particolarmente spinto e per il suo grado alcolico medio-alto.

 

Mild

Tipica birra inglese, caratterizzata dalla sua scarsa gradazione alcolica, di massimo 4% vol. Si presenta in un colore scuro. Al palato si percepisce subito il poco corpo, che comunque viene meno, in quanto lascia posto ad un buon sapore di malto caramello, tendente al dolce e con poco sentore luppolato. Nella versione più alcolica e corposa, prende la denominazione di Brown Ale.

 

Scottish Ale

Birra scozzese, che rientra nella scuola inglese. Si presenta con una colorazione rossa scura. Al gusto risalta subito la sua componente maltata e dolce, il tutto racchiuso in una buona corposità. Si caratterizza per l’alta gradazione alcolica. Esiste inolte uno stile scozzese, lavorato allo stesso modo della scottish ale, ma con una maggiore gradazione e una maggiore densità, che prende il nome si Scotch Ale. La densità di questa birra, distingue altri 3 stili, nomenclati sulla base dello scellino “/” (shilling), antica valuta del XIX secolo. I stili/scellini, indicavano il costo della botte:

  • Light 60/
  • Heavy 70/
  • Export 80/

 

Porter

Anticamente era la birra dei facchini, da cui prese il nome. Non potendosi permettere birre invecchiate, essi bevevano birre chiare miscelate a quelle invecchiate. Venendo appositamente combinante, riuscivano ad ottenere una variante di birra più economica. Fu solo nel 1722, che nacque il vero stile Porter, caratterizzato dall’utilizzo di malti tostati, che donano un sapore torrefatto di caffè. L’intensa presenza di malto, che conferisce oltretutto il colore marrone, copre l’aroma del luppolo che risulta impercettibile. Il grado alcolico si attesta sui 5,4% vol.

 

Stout

Presenta una colorazione molto scura quasi riconducibile al nero, per via dell’utilizzo di malti tostati e non maltati. Questa combinazione conferisce alla birra un sapore secco e amaro, grazie anche al connubio del luppolo, presente in grande quantità. L’aroma tostato, oscilla tra il caffè, la liquirizia e il cioccolato. La gradazione è compresa tra i 4 e i 7 % vol.

 

English Barleywine

E’ lo stile inglese con il grado alcolico più elevato che supera i 10% vol. e che quindi rientra nelle strong ale. Molto spesso prima di essere bevuta, subisce appositamente, un invecchiamento in botti di legno, che conferisce particolari aromi. Si presenta con un colore che va dal dorato al marrone scuro.  È una birra molto corposa, con un sapore dolce e maltato, che vede un perfetto equilibrio con la grande quantità di luppolo, che ben si accosta a sentori tostati e di frutta secca. Interessante, risulta essere il  gentile “calore”, rilasciato dall’alcol, che persuade chi la beve.

 

Prossimamente gli altri stili ale in giro per il mondo.

Buona birra a tutti

Il birraio matto

Tags: ,

Related Article

0 Comments

Leave a Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.