La densità OG ed FG nella birra

La densità OG e FG nella birra
La densità og fg nella birra

Quando s’inizia a fare birra, la curiosità e l’entusiasmo per questa passione incentivano il neo-birraio ad ampliare le proprie conoscenze. Così si cerca di comprendere l’importanza chimica dell’acqua e dei malti, oppure si ricercano le proprietà e le biodiversità di luppoli e lieviti. Ogni singolo studio è proiettato alla conoscenza, che si spera restituisca i migliori risultati. Ovviamente, come spesso ribadito, per fare birra non occorre prendere una laurea in scienze, ma conoscere ciò che avviene tra fornelli e pentole può sicuramente aiutare. Tuttavia ci sono alcuni dettagli che vanno considerati fin da subito. Tra questi rientra la densità nella birra, ed in particolare OG (Original Gravity) e FG (Final Gravity).

Indice

  1. Che cos’è la densità?
  2. Perché la densità nella birra?
  3. OG: Original Gravity
  4. FG: Final Gravity
  5. L’importanza di OG e FG
  6. Considerazioni
Il densimetro
Il densimetro

Che cos’è la densità?

La densità è il rapporto tra la massa e il volume di una sostanza. Per misurare la densità in ambito brassicolo, il birraio utilizza il densimetro, strumento tarato sul peso specifico dell’acqua (1000 kg/m3) ad una temperatura di 20 °C. Misura in gradi SG.

Il rifrattometro
Il rifrattometro

Oltre al densimetro esiste un altro strumento per definire la densità nella birra. Si tratta del rifrattometro, uno strumento che definisce la concentrazione degli zuccheri presenti nel mosto attraverso la rifrazione della luce. Misura in gradi Brix.

Per una conversione dei gradi Brix in SG e viceversa, esistono delle proporzioni:

  • Da Brix a SG: SG= (Brix / (258,6 – ((Brix / 258,2) x 227,1))) + 1
  • Da SG a Brix: Brix= (((182,4601 x (SG – 775,6821)) x SG + 1262,7794) x SG – 669,5622)

Torna all’indice!

Perché la densità nella birra?

La misura della densità, concluse le fasi di ammostamento e luppolatura, è molto importante in quanto determina la concentrazione di zuccheri presenti nel mosto prima dell’inoculo del lievito. Dalla conoscenza della densità si potrà:

  • Valutare l’andamento della fermentazione;
  • Stabilire quando la fermentazione è conclusa;
  • Determinare il grado alcolico della birra finita.

OG: Original Gravity

Come anticipato, la densità è il rapporto tra massa e volume di una sostanza, e nella birra ha il fondamentale compito di rivelare la concentrazione degli zuccheri presenti nel mosto. Essendo la birra una bevanda fermentata, che quindi dipende dal lavoro metabolico di un microrganismo (nel nostro caso il lievito), è necessario avere un quadro chiaro di quali siano i parametri di concentrazione zuccherina iniziali e finali nel mosto.

Tenendo a mente questo concetto, si può comprendere l’importanza della Densità Iniziale (dall’inglese Original Gravity – OG). Questa misurazione si rileva prima d’inoculare il lievito (subito dopo il raffreddamento del mosto), e serve per determinare la “partenza zuccherina” della nostra birra. Il lievito durante la fermentazione andrà a scalfire questo valore abbassandolo. Più questo valore scenderà, più la birra finale sarà alcolica.

FG: Final Gravity

Se la OG è la Densità Iniziale, la FG equivale alla Densità Finale (dall’inglese Final Gravity). Questa misura indica il valore che si ottiene alla fine della fermentazione, ovvero quando il lievito conclude il processo fermentativo.

Una volta che il lievito avrà termino il suo lavoro, la concentrazione degli zuccheri nel mosto sarà diminuita. Di conseguenza la densità finale (FG) avrà un valore inferiore rispetto a quello iniziale (OG).

Torna all’indice!

L’importanza di OG e FG

Chiariti i punti fondamentali sulla densità, si comprende perché i valori di OG ed FG nella birra siano così importanti. Essi rappresentano un libro aperto sull’andamento della fermentazione, ed evitano di commettere errori valutativi sulla tempistica di questo delicatissimo processo.

Infatti capita spesso di essere ingannati dal mancato rumore del gorgogliatore, ignari che all’interno del fermentatore il lievito stia ancora lavorando!

Oltre all’andamento della fermentazione, i valori d’inizio e fine densità rappresentano i dati con cui ricavare il grado alcolico della birra finita. E’ dalla differenza di questi valori diviso la costante (7,5) che si ottiene il grado alcolico della nostra birra.

Il rapporto che esegue il birraio sarà:

Rapporto alcolico og fg

Considerazioni

La corretta lettura della densità sarà un valido aiuto per il birraio, che saprà con precisione quando la birra potrà essere imbottigliata. Un valido supporto che eviterà spiacevoli inconvenienti Ma non solo!

La determinazione della concentrazione alcolica ottenuta dalla densità, oltre a garantire una soddisfazione personale darà alla birra anche un tocco professionale.

Buona birra a tutti.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.