martedì, 18th Giugno, 2019
Come si determina il grado alcolico nella birra

Quando si fa birra, le aspettative di ogni homebrewer sono tante.  Tutte le attenzioni, su cui si basano gli studi e le ricerche del birraio, per avere una birra da fotografia, sono: aspetto, sapore, aroma, amaro e tanti sogni. Ma ogni birraio che si rispetti, ha sempre un occhio di riguardo alla percentuale alcolica che avrà la propria birra finita. Per vanto, o per semplice gusto, il grado alcolico è la ciliegina sulla torta della birra perfetta. Ma come si determina il grado alcolico nella birra?

Cosa influisce sul grado alcolico?

Il grado alcolico della birra, è il risultato derivante dell’operato del lievito, in fase di fermentazione. Esso aggredendo gli zuccheri presenti nel mosto, rilascia oltre ai vari componenti organolettici, anche l’etanolo. L’etanolo, con cui il mosto si arricchirà durante tutta la fermentazione, sarà responsabile della percentuale alcolica della birra finita.

 

Come si determina il grado alcolico nella birra?

Per determinare il grado alcolico della birra, è necessario fare riferimento alla densità (clicca su link per approfondimento). In fase di raffreddamento, dopo la luppolatura, il birraio si occupa della densità. Attraverso il densimetro, il birraio effettua la misurazione della densità iniziale (OG). Questo valore, dovrà essere appuntato, in quanto servirà come riferimento per tutta la durata della fermentazione. Una volta che il lievito avrà completato il suo ciclo di fermentazione, il birraio effettua un’altra misurazione sulla densità. Questo valore, prenderà il nome di densità finale (FG).

La determinazione del grado alcolico della birra, è il risultato del rapporto tra questi due valori di densità e una costante (7,5). Da questi due valori, si deduce la quantità di zuccheri esauriti dal lievito, e quindi la presenza di alcol nel mosto.

Rapporto alcolico og fg

         Rapporto alcolico og fg

Al risultato ottenuto, va aggiunto lo 0,5% vol. per la rifermentazione in bottiglia (priming).

 

A volte il risultato ottenuto tra le due densità, non rispecchia la previsione della ricetta. Questo potrebbe essere dovuto ad errori compiuti durante la cotta. Questi errori, saranno le fondamenta su cui si baserà l’esperienza dei meno esperti.  Per cui, anche se, il risultato non rispecchia la previsione, non sarà rilevante. Sarà comunque motivo di soddisfazione.

 

Buona birra a tutti

Il birraio matto

Tags:

Related Article

0 Comments

Leave a Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.




Spazio Sponsor

Se vuoi inserire la tua pubblicità, contatta il birraio matto