Chouffe Blonde (tappo giallo)

1
133
La Chouffe Blonde (tappo giallo)
La Chouffe Blonde (tappo giallo)

Facendo birra in casa, il birraio, pretende dalle sue birre un gusto particolare che sappia conquistare. Ma che sia un birraio o una persona che beve birra, quando il gusto si affina a sapori più complessi, si ricerca sempre quella chicca che sappia stuzzicare il palato. È il caso della Chouffe Blonde (tappo giallo). Una tipica Ale belga, non pastorizzata, ne filtrata, prodotta da La Brasserie d’Achuffe, con le preziose acque della sorgente Cetrogne.

Ai sensi…

La Chouffe Blonde, è una birra che non lascia nulla al caso, coccolando ogni senso sensoriale. Versandola nel bicchiere, si colora di splendide tonalità arancio e dorate. Una birra disegnata da una torbidità impenetrabile, sapientemente accompagnata da una schiuma compatta e persistente (forse anche troppo).

Avvicinando il calice al naso, la Blonde, conquista con la danza delle sue note aromatiche. Un vero tripudio al floreale e al fruttato. La complessità aromatica, che gioca con la frutta, tra banana e agrumi, non esclude altri profumi. Rilasciando dolcemente sentori speziati, di coriandolo e crosta di pane.

Quando si beve, avviene un’esplosione di sapore. Il suo gusto caldo e avvolgente, regala al palato un armonioso equilibrio, che lega il suo lato alcolico al finale dolciastro di caramello. Merito della scrupolosa scelta, nella varietà dei malti. Il suo amaro è vellutato, capace di essere percepito, ma che elegantemente lascia spazio ai gusti predominati del malto.

Considerazioni

Una birra che conquista e continua a sedurre anche dopo averla bevuta. Con la gradazione alcolica di 8.0% vol., viene colloca nella categoria strong dello stile ale. Ma il grado non dispiace perché fondendosi nell’armonia dei sapori, regala ad ogni sorso un’avvolgente sorriso.

Accostamenti

La birra del simpatico gnometto in monociclo, accompagna molte pietanze. Dalla carne al pesce, dalla pasta alla pizza, fino ai formaggi. La Chouffe Blonde, servita ad una temperatura di 8-10 °C, sa sempre come comportarsi.

Buona birra a tutti

IL PARERE DEL BIRRARIO
Schiuma
Aroma
Gusto
Amaro
Carbonazione
Articolo precedenteL’Imbottigliamento della birra
Articolo successivoLa 3 Fonteinen Oude Geuze
L'approccio alla birra? Pura curiosità! Col tempo la curiosità si è tramutata in passione e voglia d'imparare, scoprendo aspetti di una bevanda per niente scontata. Quasi per caso scopro la possibilità di fare birra in casa, e da lì la passione diventa qualcosa di più. Autodidatta convinto, ho iniziato a divorare pagine di libri, blog e forum, fino a realizzare nel 2015 la mia prima birra in casa! D'allora ad oggi, la voglia d'imparare e scoprire nuovi aspetti della birra non si è mai placata. Ma una cosa in realtà da quel 2015 è cambiata: la consapevolezza che il mondo della birra è un viaggio infinito e meraviglioso! Buona birra a tutti

1 commento

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.