mercoledì, 17th Luglio, 2019
Tutti gli stili Ale. Le Belga

Come ci ricorda un vecchio post, lo stile ale, divenne uno dei principali  leader nel mondo brassicolo. Nel corso del tempo, però, questo stile oltrepassò i confini della madre patria, diventando così, motivo d’ispirazione per altri paesi. Uno di questi fu il Belgio, che seppe rivalutare questo stile, rimanendo comunque fedele all’alta fermentazione, ma allo stesso tempo, differenziandosi, aumentando così la gradazione alcolica. Tra tutti gli stili Ale ci soffermeremo su quelle belga.

Le birre belga in stile Ale

Belgian blonde ale

Birra bionda, con sentori fruttati e con un amaro persistente. Essa presenta una gradazione alcolica piuttosto moderata, che si attesta sui 5-6% vol. Molto spesso con l’acronimo belgian ale, s’identificano tutte le tonalità di colore dal biondo all’ambrato, che fanno parte di questo stile.

 

Dubbel

Facente parte della famiglia delle strong ale. Questo stile, si caratterizza per la sua corposità e per la gradazione alcolica superiore. Di solito si ha una percentuale alcolica fino a 7,5% vol. Lo stile Dubbel si presenta con un colore ambrato tendente allo scuro, con un dolce gusto maltato e con sentori speziati.

 

Tripel

Un’altra birra appartenente alla famiglia delle strong ale. Si caratterizza per un alto grado alcolico, che oscilla tra gli 8 e 10% vol. La gradazione alcolica, ben s’intona, ai sapori di malto e agli aromi di luppolo, che rendono beverina questa birra. Possiede sentori speziati, con una dolcezza inferiore alla Dubbel. Si presenta al bicchiere in un bellissimo oro intenso.

 

Witbier

La Witbier è la birra di frumento. Essa si presenta con un bel colore chiaro opalescente. Al naso, risultano evidenti aromi agrumati e di coriandolo. Al gusto invece, sorprende con un amaro moderato, che si bilancia perfettamente al frumento. La Witbier fa parte delle light ale, con appena 5-5,5% vol.

 

Saison

La Saison è una birra molto antica, fatta fermentare inizialmente nei mesi autunnali o invernali, per poi aspettare la mescita nei mesi estivi. Lo scopo di questa birra era quello di dissetare piacevolmente specialmente nei periodi più caldi, grazie al profilo aromatico, la bassa gradazione e la calibrata carbonazione. Si presenta di un arancio intenso, che racchiude al suo interno, aromi fruttati e luppolati, che celano un amaro appena percettibile. La sua gradazione oscilla tra 4,5 e 8,5% vol.

 

Nelle prossime puntate altre  birre ale in giro per il mondo.

Buona birra a tutti

Il birraio matto

Tags:

Related Article

0 Comments

Leave a Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.




Spazio Sponsor

Se vuoi inserire la tua pubblicità, contatta il birraio matto