Dal boccale alla cosmesi: l’idea per San Valentino è il sapone alla birra!

0
137
Dal boccale alla cosmesi: l'idea per San Valentino è il sapone alla birra!
Dal boccale alla cosmesi: l'idea per San Valentino è il sapone alla birra!

San Valentino è alle porte e, pur trattandosi di una pura invenzione mediatica, fa sempre piacere ricevere un piccolo pensiero. Tuttavia può succedere di rimanere a corto di idee, perdendosi di fatto nell’estenuante ricerca di qualcosa che colpisca, ma con con classe, la persona a cui si vuole bene. Allora perché non pensare alla birra? Questa volta però non mi riferisco alla birra intesa come bevanda, bensì a qualcosa di decisamente insolito. Per l’appunto, il mondo della birra è sempre in fermento, con trovate innovative e dinamiche che, oltre al boccale, si adattano ai diversi utilizzi della quotidianità. Infatti tra cucina e usi domestici in genere, arriva l’ultima pensata che coniuga le proprietà della birra alla cosmesi, culminando di fatto in un sapone dagli aromi naturali, il quale pulisce e idrata la pelle senza lozioni aggiuntive dopo il lavaggio.

 Amy Lam
Amy Lam

A mettere la firma su questa particolare risorsa è La Beer Epoque, saponeria artigianale eretta nel cuore di Bruxelles dall’imprenditrice Amy Lam. Dalla lunga esperienza, l’imprenditrice prima di creare saponi nella sua LBE, ha testato e documentato oltre 200 ricette di sapone, conducendo inoltre seminari sulla produzione per adolescenti e adulti.

Indice

  1. I vantaggi del sapone alla birra
  2. Quali birre sono impiegate per realizzare i saponi?
  3. Le virtù del luppolo

I vantaggi del sapone alla birra

La birra è considerata un’importante risorsa per la pelle e nella valutazione dei cosmetici, in quanto lievito e luppolo presenti nella bevanda contengono preziose sostante lenitive e naturali.

sapone alla birra

Nei saponi alla birra la deliziosa bevanda è utilizzata per sostituire completamente o in parte l’acqua impiegata nel processo di produzione del detergente. Si tratta di una tecnica di lavorazione particolarmente avanzata, capace di conferire qualità decisamente uniche al prodotto finale.

Infatti oltre ai composti schiumogeni di un sapone naturale, la presenza di zucchero nella birra aumenta la schiuma, rendendola di fatto densa e cremosa, così da regalare un bagno più confortevole. La generosa mousse, inoltre, garantisce una maggiore forza pulente oltre che una pulizia più rapida.

Il sapone alla birra non è appiccicoso, infatti, a differenza dell’agente schiumogeno artificiale o tensioattivo, la mousse di sapone naturale è facile da risciacquare. Il risultato sarà una pelle ben pulita e idratata, anche dopo un rapido lavaggio.

Tuttavia i più scettici potranno chiedersi, se dopo aver utilizzato questa tipologia di saponi realizzati con la birra ne assumeranno anche l’odore. Sebbene, infatti, i profumi di questa bevanda si rivelano spesso delicati e pregiati, sicuramente odorare di birra in stile sbronza non è il massimo. Ebbene chiariamo subito che questo sapone non ha l’odore della birra!

Dopo la saponificazione, il sapone alla birra potrebbe portare una gamma di profumi che spaziano dal malto dolce al caramello. Può capitare anche di sentire gli odori del burro naturare (Burro di Karité) oppure di erbe officinali (quando viene aggiunto il luppolo macinato). Questi profumi risultano comunque discreti e svaniscono gradualmente col tempo.

Va inoltre precisato uno degli aspetti più importanti di questi prodotti, ovvero la delicatezza sulla pelle. I saponi alla birra puliscono bene, ma l’impiego di questa bevanda porta con se altri notevoli benefici. Essi sono estremamente idratanti e per di più non ci sono conservanti che potrebbero provocare allergie.

Torna all’indice!

Quali birre sono impiegate per realizzare i saponi?

La birra impiegata nei saponi di La Beer Epoque è assolutamente di origine belga. Ogni sapone ne può contenere fino al 40%, con risultati differenti per ogni linea di prodotto.

5ff864a91a8c14448e7f8e0c

Tra gli esempi proposti dalla saponeria artigianale ci sono:

tappi di bottiglia di birra utilizzata per sapone
  • Fruitas, sapone alla birra lambic belga, con argilla vede francese, olio d’oliva, burro di mango e olio di cocco. Si tratta di un sapone pensato per pelli secce. Inoltre grazie al potere dell’argilla verde francese è particolarmente indicato per estrarre lo sporco dai pori della pelle ostruita. A impreziosire ulteriormente il profumo di questo sapone, realizzato con la complessità delle lambic aromatizzate alla ciliegia e agli agrumi, viene impiegata la Mica, minerale naturale utilizzato negli ombretti, e oli dagli aromi fruttati;
  • Sudoras Day & Night, il sapone disponibile nella versione Day e Night. La versione Day è indicata dopo un allenamento, grazie ai suoi profumi rinfrescanti di patchouli e citronella. La variante Night, invece, è un tripudio zen, grazie all’utilizzo di oli essenziali di legno di cedro, buccia d’arancia e lavanda. Entrambe le versioni combinano le meraviglie del burro di cacao, dell’olio di avocado, dell’olio d’oliva con il carattere intenso delle birre scure e particolarmente alcoliche;
  • Essentials E, sapone alla birra nella sua forma naturale più pura, che porta grandi benefici alla pelle e si rivela decisamente indicato per donne in gravidanza e pelli che necessitano di una buona detersione e di delicate coccole. Particolarmente delicato, a base di birra bionda, olio d’oliva, burro di karité e olio di cocco, completa la sua struttura con dolci profumi naturali e sottili note di lievito e malto. L’impiego di birre diverse conferiscono al sapone sfumature ambrate o beige cremose leggermente diverse.
  • Shampoo bar alla birra,  barrette di shampoo in due fragranze. Ice Cube (fragranza maschile) e Jasmin (fragranza femminile) si rivelano saponi capaci di nutrire i capelli attraverso l’olio di cocco e di ricino, mentre le proprietà della birra offrono una funzione extra idratante.

Torna all’indice!

Le virtù del luppolo

Ebbene, come sappiamo nella birra, oltre a malto e lievito, troviamo anche il raffinato luppolo. Ed è proprio il prezioso fiore che completa le virtù di questi pregiati saponi artigianali, assicurandogli anche un’efficacie azione esfoliante (coni di luppolo essiccati e macinati), ma non solo!

Gli estratti di luppolo (Humulus Lupulus), infatti, attribuiscono numerosi vantaggi sia a pelle che a capelli. In particolare gli effetti conferiti sono:

coni di luppolo
  • Antimicrobico: aiuta a rallentare la crescita dei microrganismi sulla pelle e contrasta lo sviluppo dei microbi;
  • Astringente: aiuta a rassodare i pori della pelle;
  • Emolliente: ammorbidisce la pelle;
  • Condizionante cutaneo: mantiene la pelle in buone condizioni;
  • Lenitivo: aiuta ad alleggerire l’irritazione della pelle o del cuoio capelluto;
  • Tonico: dona una sensazione di benessere su pelle e capelli;
  • Profumazione: utilizzata per profumi e materie prime aromatiche

Il sapone è fondamentalmente un prodotto per la pulizia. Sicuramente non potrà mai contrastare problemi cutanei che meritano una particolare attenziona medica. Tuttavia per pelli problematiche e sensibili, i saponi naturali arricchiti con estratti di luppolo, si rivelano prodotti detergenti particolarmente funzionali, delicati sulla pelle e lenitivi.

Insomma si tratta di un prodotto particolare e stravagante dai tanti benefici, che potrebbe diventare anche un raffinato pensiero per San Valentino. Per ulteriori informazioni visitare il portale La Beer Epoque.

Buona birra a tutti.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.