Il disinfettante della BrewDog. Un’idea fuori dagli schemi!

0
151
disinfettante BrewDog
disinfettante BrewDog

Quelli della BrewDog non si smentiscono mai! Dopo la comunicazione di alcune settimane fa, che segnava la svolta del birrificio scozzese, i ragazzi della BrewDog esordiscono con una trovata che si discosta dalla birra. Nasce il BrewGel Punk sanitiser, un gel disinfettante per le mani made in BrewDog.

L’idea arriva dalla richiesta del governo britannico, nel contribuire all’approvvigionamento di prodotti igienizzanti, per far fronte all’emergenza coronavirus. L’annuncio si apprende da Twitter: “Per fronteggiare la carenza, abbiamo appena iniziato a lavorare sulla produzione di disinfettante per le mani nella nostra distilleria in Scozia. Siamo determinati a fare tutto il possibile per cercare di aiutare quante più persone possibile restando al sicuro.”

Una nobile pensata, fatta in stile BrewDog. Il surrogato dell’amuchina, però, non sarà in vendita! Sono gli stessi ragazzi del birrificio a comunicarlo attraverso un altro Tweet: “Giusto per essere chiari, non venderemo il disinfettante. Ma lo regaleremo a chi ne ha bisogno.”

Il gel disinfettante della BrewDog, che tra marketing e solidarietà fa parlare di sé, in un momento del genere si rivela davvero utile. In una situazione di sconforto totale, in cui sanità ed economia sono al collasso, bisogna dare atto al genio creativo di questi ragazzi e al loro contributo per l’intera comunità.

Buona birra a tutti.

Articolo precedenteFesta di San Patrizio: dove la birra si colora di verde!
Articolo successivoIl Luppolo Inglese
Avatar of Il Birraio Matto
L'approccio alla birra? Pura curiosità! Col tempo la curiosità si è tramutata in passione e voglia d'imparare, scoprendo aspetti di una bevanda per niente scontata. Quasi per caso scopro la possibilità di fare birra in casa, e da lì la passione diventa qualcosa di più. Autodidatta convinto, ho iniziato a divorare pagine di libri, blog e forum, fino a realizzare nel 2015 la mia prima birra in casa! D'allora ad oggi, la voglia d'imparare e scoprire nuovi aspetti della birra non si è mai placata. Ma una cosa in realtà da quel 2015 è cambiata: la consapevolezza che il mondo della birra è un viaggio infinito e meraviglioso! Buona birra a tutti

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.