Giornata Internazionale della Birra: un omaggio a passione e tradizione!

0
251
Giornata Internazionale della Birra: un omaggio a passione e tradizione!
Giornata Internazionale della Birra: un omaggio a passione e tradizione!

La birra è una delle bevande più datate del mondo. Anticamente considerata “pane liquido” perché fonte di sostentamento, oggi è un simbolo accomunante appassionati e addetti ai lavori di ogni dove. L’immagine di conviviale euforia rappresentante la birra, ha scatenato un vero e proprio fenomeno sociale in continua evoluzione. Da qui nasce la ricorrenza dedicata esclusivamente alla birra, così da poter omaggiare in un brindisi collettivo la tradizione e la passione verso questa bevanda. In alto i boccali dunque, per la Giornata Internazionale della Birra!

La Giornata Internazionale della Birra

brindisi 2 birre

Ogni primo venerdì di agosto, gli appassionati del boccale di tutto il mondo si riuniscono idealmente per celebrare la Giornata Internazionale della Birra. Una ricorrenza rivolta non solo ai paesi che onorano la birra da secoli, ma riconosciuta e apprezzata anche Italia dove la birra da decenni non è più una bevanda secondaria.

A testimoniare l’ascesa della birra nel Bel Paese sono i numerosi birrifici artigianali, portavoce della qualità che ha saputo sapientemente unire la tradizione mediterranea a quella birraia. Infatti oggi la birra Made in Italy racconta la sua storia, fatta di passione, territorio, genuinità e tradizione, raccogliendo di fatto apprezzamenti anche dal vasto e diffidente pubblico abituato a bere birra da generazioni.

Una ricorrenza che indossa anche le vesti del tricolore italiano

birre sul tavolo

Tra gli esempi di maggiore spicco del palcoscenico birraio italiano, con cui potrete allietare la Giornata Internazionale della Birra, ci sono Mastri Birrai Umbri, birrificio agricolo artigianale di Gualdo Cattaneo (PG), che fonde territorialità, autenticità e passione in prodotti unici e di grande sapore; Baladin, birrificio artigianale di Piozzo (CN), in cui il fondatore Teo Musso attraverso la costante ricerca dell’equilibrio sensoriale, trasmette alle sue birre l’intenso amore per il gusto, considerato una delle forme migliori di espressione.

Ma si potrebbe parlare anche di MC77, la realtà birraia di Serrapetrona (MC) di Cecilia Scisiani e Matteo Pomposini, sbocciata dalla passione per l’homebrewing; Ritual Lab, birrificio di Formello (RM), nato da Roberto e Giovanni Faenza padre e figlio follemente innamorati della “vera birra”.

E ancora Foglie d’Erba, birrificio di Forni di Sopra (UD); Lambrate, birrificio milanese; Birrificio CRAK di Campodarsego (PD); Canediguerra, birrificio alessandrino; Opperbacco di Notaresco (TE); Croce di Malto di Trecate (NO); Mukkeller di Porto Sant’Elpidio (FM).

brindisi collettivo

Ovviamente i birrifici non finiscono qui, perché la proposta italiana è veramente ampia e di grande qualità. Nonostante la tradizione della birra non appartiene propriamente al Bel Paese, l’intraprendenza italiana ha saputo guardare affondo in una “moda” iniziata decenni fa e che continua a richiedere sapori sempre più ricercati e complessi. Ma sopratutto ha saputo guadagnare il rispetto di chi la birra la faceva prima di noi.

Quale migliore occasione dunque, della Giornata Internazionale della Birra per conoscere nuovi stili e nuovi birrifici? Da quattro semplici ingredienti sono nate e continueranno a nascere svariate birre, ognuna differente, ognuna dal carattere e dalle qualità uniche.

Per cui in alto i boccali, e brindiamo omaggiando la bevanda che contando più di 400 tipologie diverse, sa ancora farci sorridere, abbracciare e divertire!

Buona birra a tutti.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.