Alchemy IGA. Quando la birra incontra il vino

Alchemy iga
Alchemy iga

La linea che divide birra e vino è superata da uno stile, che unisce i due mondi in un’esplosione di gusto e particolarità. Naturalmente il connubio tra cultura birraia e tradizione vinicola è racchiuso dallo stile IGA (Italian Grape Ale), fautore di proposte brassicole uniche. Tra le tante rappresentanze, una particolare attenzione va all’Alchemy IGA.

L’incontro tra due culture

Lo stile IGA è sicuramente l’emblema dell’incontro tra birra e vino. Nato nel 2006 dalla creatività del mastro birraio Nicola Perra, verrà riconosciuto come stile dal BJCP solo nel 2015. Oggi è l’orgoglio del Made in Italy birraio, in quanto promotore della cultura brassicola del Bel Paese.

Non è uno stile che impone particolari limiti! Infatti permette al birraio, di usare qual si voglia ingrediente. L’incontro tra vino e birra è mediato dall’uva, che può essere utilizzata come frutto, mosto, vinaccia o mosto fermentato. La grande varietà d’impiego permette una diversificazione del lievito, inserito volontariamente oppure in modo spontaneo. Una peculiarità interessante, che apporta aromi e sapori differenti per ogni ricetta.

L’Alchemy IGA ai sensi

“L’ossessione dalle birre” del Birrificio Della Granda, si manifesta nelle produzioni di questi ragazzi. La cura e l’attenzione applicate nelle birre, sono percepite dal bevitore che ne rimane ammaliato. Birre sicuramente particolari, fautori di stili altrettanto speciali. Tra queste proposte spunta l’Alchemy, una IGA a cui è difficile dire di no!

Si presenta con un colore rosso ambrato, che attraverso l’opalescenza restituisce venature rame e rubino. Regala un importante cappello di schiuma bianca a trama fine, la quale possiede una buona persistenza.

Al naso rivela l’utilizzo delle uve di vitigno moscato. Si notano i sentori aciduli e frizzanti dell’uva. Questi creando uno stretto legame con l’alcol, restituiscono un equilibrio fruttato e piacevole.

Il gusto presenta una struttura lievemente acida e minerale, che rende complessa la bevuta. Il corpo è pieno, e accompagna un sapore vinoso in cui spuntano lineamenti luppolati. In una gradazione alcolica di 9 %vol. si rivela una birra calorosa, piena e impegnativa, che tuttavia rimane equilibrata.

Considerazioni

L’Alchemy IGA è una birra importante, nata per emozionare! E’ una perfetta enunciazione dell’incontro tra due mondi. Un connubio raggiunto grazie alla sapienza di un birrificio indipendente, che produce la maggior parte delle materie che utilizza. Attraverso la dedizione e la passione viene fuori una birra unica, che già dal suo aspetto comunica pacatezza e meditazione.

Accostamenti

La complessità di questa birra si denota anche nell’abilità di esaltare piatti delicati. La struttura vinosa e acidula si rivela un ottimo accompagnamento a formaggi e salumi. Inoltre vede un buon accostamento a secondi di carne alla brace e pesce. Ma nulla vieta di degustare l’Alchemy IGA anche in solitaria!

Buona birra a tutti.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.