Unionbirrai: contro la rimodulazione dello sconto sulle accise, ancora lotte!

0
63
Unionbirrai: contro la rimodulazione dello sconto sulle accise, ancora lotte!
Unionbirrai: contro la rimodulazione dello sconto sulle accise, ancora lotte!

Giusto qualche giorno fa, avevamo riportato le preoccupazioni che, oltre alle già pesanti limitazioni del Covid-19, stanno affliggendo il settore della birra artigianale italiana. Problemi riferiti a una possibile delibera che innalzerebbe il limite per l’applicazione dello sconto del 40% sulle accise dagli attuali 10.000 hl a 50.000 hl. Un provvedimento che allo stato attuale agevolerebbe solo 8 birrifici, ovvero meno dell’1% dei produttori presenti sul territorio italiano. Alle tristi indiscrezioni però non è mancata la vicinanza di Uninobirrai che, attraverso la corposa risposta del presidente Vittorio Ferraris in cui traspare il profondo dissenso sulla possibile riforma delle accise, continua fermamente a lottare in tutela dei piccoli birrifici indipendenti.

Unionbirrai non placa il dissenso contro la rimodulazione dello sconto sulle accise

spillatura birra

Ci giungono voci di continue pressioni nell’iter di conversione del Decreto Sostegni allo scopo d’innalzare la soglia per l’ottenimento dello sconto sulle accise a 50.000hl. Ribadiamo la totale contrarietà a questo tipo di provvedimento ad personam -si legge sul portale Unionbirrai, l’Associazione dei Piccoli Birrifici Indipendenti-. L’allocazione di risorse per 8 aziende, su circa 1000 in Italia, è un insulto a centinaia di piccoli imprenditori colpiti duramente dalla crisi e totalmente ignorati“.

Se si vuole fare una riforma delle accise seria, – continua la nota – il punto di partenza rimane la proposta storica di Unionbirrai: aliquote progressive all’interno della fascia 0-60.000 hl. Le occasioni legislative per mettere mano al sistema di certo non mancano. Quello che si sta tentando di fare in queste ore è un vero e proprio blitz, discriminatorio e assurdo, che non possiamo accettare. Cogliamo l’occasione per ringraziare chi, all’interno del Parlamento, si batte per il nostro settore“.

61605711625a9f6366d23efa

Fonte Unionbirrai

Si tratta dunque di un provvedimento che potrebbe infliggere un duro colpo al già stremato mondo della birra artigianale italiana. Compressibile di conseguenza l’agitazione di Unionbirrai, che vede nella riforma delle accise la costituzione di una sorta di Superlega della birra artigianale. Sarebbe ora quindi, che la birra artigianale in Italia venisse agevolata e non gravata con pesi fiscali difficilmente sopportabili dalle piccole realtà, parte attiva e vitale di un ingranaggio dal valore birraio inestimabile.

Buona birra a tutti.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.