Lazio: Approvata in commissione la legge per i produttori di birra artigianale

0
58
Lazio: Approvata in commissione la legge per i produttori di birra artigianale
Lazio: Approvata in commissione la legge per i produttori di birra artigianale

Arriva l’approvazione da parte della commissione consiliare permanente sulla legge per i produttori di birra artigianale. La normativa permetterà di stanziare 800 mila euro nel prossimo biennio, al fine di promuovere e valorizzare l’attività dei piccoli birrifici indipendenti. La proposta di legge ora passa all’Aula.

L’undicesima commissione consiliare permanente, Sviluppo economico e attività produttive, start-up, commercio, artigianato, industria, tutela dei consumatori, ricerca e innovazione, presieduta da Marietta Tidei (Gruppo Misto), riunitasi il 13/10/2020 in modalità telematica, ha approvato a maggioranza la proposta di legge regionale n. 63 del 17 ottobre 2018. La norma, d’iniziativa del consigliere Daniele Giannini (Lega), è denominata “Misure di valorizzazione e promozione dei prodotti e delle attività dei produttori di birra artigianale“.

Tuttavia si fa presente che ai fini della legge, per “birra artigianale” si intende la birra che viene prodotta da piccoli birrifici indipendenti e non sottoposta, durante la fase di produzione, a processi di pastorizzazione e di microfiltrazione.

Gli stanziamenti della legge per i produttori di birra artigianale

Il testo ha ottenuto il parere favorevole dell’undicesima commissione dopo l’esame di quattro emendamenti dell’assessore al Bilancio, Alessandra Sartore, approvati in commissione Bilancio la scorsa settimana.

Tra questi, la norma finanziaria che stanzia 800 mila euro per il biennio 2021-2022 (400 mila euro per ciascuna annualità) destinati ad attività informative e promozionali, anche a carattere turistico e culturale (50 mila euro), alla formazione, all’aggiornamento professionale e alla qualificazione degli operatori del settore (20 mila euro) e alle spese per i progetti di ricerca e per gli interventi relativi alla promozione della coltivazione e della lavorazione delle materie prime per la produzione della birra artigianale (330 mila euro).

In fase di dichiarazione di voto, è intervenuto il consigliere Valerio Novelli (M5s), per annunciare l’astensione del suo gruppo.

“E’ una proposta di legge nata approssimativa – ha detto Novelli – e che abbiamo migliorato notevolmente nel corso dell’esame in commissione. Siamo soddisfatti del risultato finale, ma c’è ancora la norma sul disciplinare che volevamo abrogare. Per questo motivo, vogliamo qui dare un segnale forte e riproporre la questione in Consiglio”.

A tale proposito, la consigliera Marta Leonori (Pd) ha espresso soddisfazione soprattutto per le ingenti risorse stanziate a favore del settore. Il provvedimento ora sarà inviato all’Aula per l’esame e l’approvazione definitiva.

Nel corso della seduta, la commissione ha altresì dato parere favorevole allo schema di deliberazione di Giunta n. 141, concernente: “Legge regionale 25 maggio 2016 n. 6 e s.m.i., art. 7 comma 2 – Piano di attività annuale per la tutela dei consumatori e degli utenti – annualità 2020”.

Oltre alla presidente Tidei, e ai sopra citati consiglieri Novelli e Leonori, hanno partecipato alla seduta le consigliere Sara Battisti (Pd), Michela Califano (Pd), Francesca De Vito (M5s), e il consigliere Massimiliano Maselli (FdI).

Fonte: Consiglio Regionale del Lazio

Buona birra a tutti.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.