fbpx
Home News World Beer Awards 2020: Birra del Borgo alla conquista del podio!

World Beer Awards 2020: Birra del Borgo alla conquista del podio!

0
86
World Beer Awards 2020: Birra del Borgo alla conquista del podio!
World Beer Awards 2020: Birra del Borgo alla conquista del podio!

Si è da poco concluso il concorso World Beer Awards 2020. Si tratta dell’evento che ogni anno, grazie a una giuria internazionale, premia e promuove le migliori birre del mondo divise per stile, divenendo così una certezza selettiva di gusto ed eccellenza birraia. Provengono da più di 50 paesi, e sono oltre 2.200 le birre assaggiate alla cieca e valutate dai giudici in tre round di analisi.

Solitamente le fasi di degustazione si sarebbero tenute di persona, con i giudici provenienti da ogni dove chiamati a decidere. Tuttavia quest’anno le fasi della gara si sono svolte in modo differente. “Se Maometto non va alla montagna, la montagna va da Maometto”, cosicché le birre sono arrivate direttamente a casa dei giudici.

La valutazione della giuria del World Beer Awards assegna a ogni nazione partecipante un titolo di vincitore assoluto per lo stile birrario presentato, conferendo alla birra in questione il premio “Country Winner“. Inoltre per ogni categoria sono assegnate, a discrezione della giuria, ulteriori medaglie. Per l’Italia ad andare sul podio in tre diverse categorie è stata Birre del Borgo, il birrificio sorto nel piccolo paese di Borgorose nel 2005, con Lisa, L’Equilibrista e la ReAle Extra.

L’italianità di Birre del Borgo ai World Beer Awards 2020

lisa birre del borgo
Lisa

Il premio “Country Winner” nella categoria Lager va a Lisa, classificata come la migliore birra lager internazionale. Si tratta di una lager che ripercorrendo la tradizione dello stile originale, trascrive nella sua struttura il carattere e il prestigio italiano derivante dalla qualità degli ingredienti del territorio.

Grazie al sapiente utilizzo dei malti, tra cui il Grano Antico italiano, questa birra acquista intensità e allo stesso tempo morbidezza. Possiede un colore chiaro, accompagnato da una tenue schiuma bianca. Al palato risulta leggera e fresca, per via dell’utilizzo della scorza d’arancia. Offre inoltre un grande equilibrio che regala una bevuta semplice e dissetante. L’aroma del luppolo erbaceo s’intreccia alle note biscottate e maltate. In bocca è elegante ma decisa, merito anche di una leggera carbonatazione che apre la mente a una nuova e intensa esperienza di birra all’italiana.

l'equilibrista birre del borgo
L’Equilibrista

Nella categoria “Birre Speciali” L’Equilibrista conquista l’argento, classificata tra le migliori specialità sperimentali del globo. Si tratta di una birra prodotta dal 2009, sempre a settembre, in concomitanza con la vendemmia.

Racchiude l’unione di due emisferi, creando un connubio tra il mondo del vino (40% di mosto di vino Sangiovese della tenuta di Bibbiano, Siena, Toscana) e quello della birra (60% di mosto di birra estrapolato dalla ricetta della Duchessa). Il loro fermento in simbiosi da luogo a una grande architettura di sapori e aromi.

reale extra birre del borgo
ReAle Extra

Nella categoria “IPA” , la ReAle Extra conquista il bronzo come migliore stile stile americano del mondo. Si tratta di una birra che fonda le proprie fondamenta sul luppolo. Sono infatti diverse le varietà aromatiche aggiunte negli ultimi minuti di bollitura, in una quantità tre volte superiore rispetto alla normale ReAle.

Al sorso il gusto si rivela incisivo, regalando una forzuta sensazione d’amaro, la quale cede il sipario a una piacevole e persistente nota di mandarino. Il risultato si trasforma in un grande ventaglio di profumi che spaziano dall’agrumato al resinoso, e inebriano il consumatore in modo gradevole ed equilibrato.

Le dichiarazioni

“I vincitori di quest’anno ai World Beer Awards – dichiara Adrian Tierney-Jones, presidente dei World Beer Awards – dimostrano la verve e la vitalità dei birrai e delle loro meravigliose birre in tutto il mondo. I vincitori di categoria devono essere congratulati per i loro successi, ma vorrei anche ringraziare i giudici nel Regno Unito, Germania, Nord America, Giappone e Brasile per la dedizione e la professionalità che hanno dimostrato soprattutto durante questi tempi difficili”.

Oltre al gusto, negli World Beer Awards 2020 è stata premiata anche la creatività e l’eccellenza del design nell’etichetta. “È sempre piacevole vedere così tanti design di etichette fantasiosi e quest’anno non ha fatto eccezione – puntualizza Felicity Murray, fondatrice di TheDrinksReport.com –. I giudici sono rimasti particolarmente colpiti dal numero crescente di marchi di birra che si sono staccati dalla norma di categoria con nuove idee creative che si distinguono dalla massa”.

Fonte World Beer Awards

Buona birra a tutti.

Nessun commento

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.